ALEX Test

Che cos’è l' ALEX test?

Potresti soffrire di un’allergia senza nemmeno saperlo: scoprire anticorpi specifici nel sangue aiuta a identificare una sensibilizzazione verso le sostanze responsabili dell’allergia. Con un unico esame del sangue è oggi possibile verificare se si è affetti da una o più tra quasi 300 allergie respiratorie e alimentari.

L’esame si chiama Alex test – dove Alex sta per “Allergy Explorer” – e l’aspetto da sottolineare è che permette di investigare sulla predisposizione delle persone a reagire nei confronti di ben 295 allergeni, sostanze che in genere  sarebbero innocue ma che in persone “sensibilizzate” provocano allergie.

A cosa serve?

L’Alex test è un esame del sangue basato sulle nanotecnologie in grado di identificare fino a 295 allergeni a cui una persona può risultare allergica. Il test è facile, sicuro e affidabile e si effettua in un’unica volta.
L’ALEX è un esame di terzo livello (dopo i RAST, che sono test di secondo livello) e va sempre richiesto da uno specialista Allergologo che potrà poi dare la corretta interpretazione del risultato, correlando questo con la sintomatologia clinica del paziente.

Quali componenti sono incluse?

L’identificazione di componenti allergeniche comprende:

● alimenti: uova, latte, frutta secca, frutta fresca, vegetali, frumento, molluschi, pesce, mitili etc
● piante: pollini di erbe, arbusti ed alberi
● animali: cani, gatti, etc
● muffe: aspergillo, alternaria, etc
● acari della polvere
● lattice

L’ALEX Test permette l’identificazione dei componenti individuali che scatenano l’allergia, evitando il contatto diretto con le sostanze esaminate, come accade normalmente con un classico test cutaneo che attualmente viene effettuato con estratti solo parzialmente purificati, eliminando gli eventuali rischi per il paziente. 

Il referto offre un commento personalizzato in base agli esiti ottenuti permettendo una facile ed esaustiva interpretazione dei risultati.

Quali sono i vantaggi?

●Consente un’analisi di 295 componenti allergeniche derivanti da numerose fonti allergeniche in un unico dosaggio;
● sono sufficienti 150 μl di siero del paziente per testare tutte le 295 componenti allergeniche;
● molto indicato in pediatria in quanto richiede un piccolo quantitativo di sangue;
● non è soggetto a stagionalità;
● è effettuabile a ogni età;
● non è influenzato da terapie farmacologiche in corso che quindi non devono essere sospese;
● permette di confermare o escludere le principali allergie respiratorie o alimentari;
● elevata affidabilità grazie alle analisi ripetute intrinseche e ai controlli di qualità;
● è un prodotto Certificato secondo le Normative Europee (EU directive 98/79/EC).

Fa al caso mio?

Prendiamo l’esempio delle allergie alimentari. La diagnosi di allergie alimentari può essere fatta facilmente solo nei rari casi in cui è molto evidente: se dopo aver mangiato un’arachide in pochi minuti ci si gonfia, difficile avere dubbi. In tutti gli altri casi bisogna valutare la storia clinica e sottoporsi a test diagnostici.

L’ALEX test permette di individuare con precisione la proteina a cui si è allergici, con implicazioni importanti per chi, ad esempio, non tollera sostanze vegetali. Chi infatti è allergico alle profiline, allergeni condivisi da frutta, verdura e pollini, ha sintomi soprattutto locali come pizzicore e gonfiore alla bocca e non ha problemi mangiando i vegetali cotti; gli allergici alle proteine LTP di frutta e verdura, invece, possono andare più facilmente incontro a uno shock anafilattico e sono a rischio anche nel consumare i vegetali cotti.

Sapere con precisione qual è la proteina allergizzante dà, perciò, indicazioni sulle eventuali allergie “crociate”, sulla gravità del problema e sulla probabilità che si mantenga a lungo, senza possibilità di arrivare a una tolleranza.
Un esempio per le allergie inalanti è rappresentato dai pazienti che reagiscono al polline di betulla, molto spesso sono allergici a cibi che contengono sostanze simili come mele, carote e sedano. La sensibilizzazione crociata nascosta fra componenti correlate, ma con diversa provenienza, può essere rilevata in un solo passaggio con ISAC.

L’informazione è il vero e proprio inizio dell’atto medico e parte integrante della nostra professione, per questo anche il più semplice dubbio deve essere risolto con le spiegazioni necessarie che saremo lieti di fornirLe.

img
PRENOTAZIONI

Prenota il tuo appuntamento

touch-illustration
CONTATTI

Invia la tua richiesta